ANALISI DEL MERCATO

Il marketing può rivolgersi al mercato dei consumatori, e in questo caso si parla di marketing B2C, cioè “business to consumer” oppure al mercato delle imprese, in questo caso prende il nome di marketing industriale o marketing B2B “business to business” ed ancora al mercato delle istituzioni pubbliche (B2A o B2G).

Il mercato B2C è costituito da individui che compiono acquisti per se stessi o per un gruppo (es. amici, famiglia, ecc…). Il B2B è costituito da individui che acquistano per conto di organizzazioni private (industrie, società, aziende). Il B2A/B2G è formato da individui che acquistano per conto delle istituzioni dello Stato.

L’analisi del mercato di riferimento è volta a raccogliere e segmentare le informazioni sul contesto nel quale si svolgerà l’attività dell’impresa per valutarne le dimensioni ed i concorrenti che vi operano.
Per essere interessanti i segmenti di mercato devono, dunque essere, identificabili, cioè avere caratteristiche esclusive; misurabili in modo da stimare il numero degli appartenenti al segmento stesso e quantificabili per poter definire i costi ed i possibili ricavi per definire l’azione di marketing.

L'Analisi della Concorrenza

Il primo passo da intraprendere per il successo della nostra azienda è quello di individuare gli altri attori che già detengono quote del nostro mercato di riferimento o che potranno farlo in futuro in modo indiretto attraverso la produzione o l’erogazione di servizi e/o prodotti perfettamente sostituibili con i nostri.
Tale concorrenza definita, come concorrenza indiretta, e, infatti, più difficile da identificare e monitorare.

Nello studiare i concorrenti è necessario individuare i loro punti di forza e debolezza in modo da poter comparare i nostri prodotti o servizi e definire le strategie competitive da attuare, attuando il cosiddetto benchmarking (parametro di riferimento).

Lo stesso dicasi per le aziende presenti sul web, anche qui, infatti, è importante analizzare i punti di forza e di debolezza delle strategie di web marketing adottate dai concorrenti, per non ripetere gli stessi errori e partire dalle loro intuizioni e punti di forza per impostare un percorso migliore.
Un piano di web marketing che voglia portare risultati stabili e duraturi non può fare a meno, infatti, di un'attenta analisi della concorrenza, indirizzata ad un'ottimizzazione degli investimenti e quindi dei ritorni.