fbpx

Instapro: intervista al nostro Web Project Manager

Instapro è una piattaforma che si occupa di promuovere aziende edili e di metterle in contatto con i potenziali clienti che hanno necessità di effettuare lavori per la propria casa ad aziende qualificate ed affidabili.

Nel mese di settembre, ha realizzato una serie di interviste ad esperti della comunicazione e del marketing digitale per chiedere loro se e come un’azienda del settore edile debba stare sul web, quale sia la strategia più efficace e come è possibile farsi conoscere e aumentare il proprio parco clienti.

A questa intervista ha partecipato anche il Web Project Manager della Parrotto Web Solution – Web Agency. Di seguito il testo dell’intervista:

Da quanto tempo ti occupi di digital marketing?

Lavoro nel digital marketing dal 2012, inizialmente la mia figura era quella del Webmaster. Successivamente dal 2016 si è voluta in Web Project Manager. Alle mie doti tecniche ho affiancato quelle comunicative che sono riuscito a far emergere nel corso della mia attività di gestione del Customer Care per un’azienda Leader nel settore dell’Energia Elettrica e Gas.

Tra i tuoi clienti hai mai avuto piccoli imprenditori o liberi professionisti come idraulici, elettricisti, fabbri?

Si all’inizio della mia esperienza, ho avuto modo di gestire la brand identity di un Falegname, anch’esso agli inizi della sua attività lavorativa. I giovani professionisti rispetto alla “vecchia” imprenditoria, capiscono l’importanza del web e di avere un immagine definita. E’ anche vero che il Giovane Imprenditore non ha la potenza economica per affrontare i suoi competitor più grandi, infatti ho sempre consigliato che nel mondo del web bisogna avere pazienza per diventare Leader nel proprio settore.

Ritieni che una ditta edile dovrebbe investire in posizionamento online (sito web, Facebook, Instagram, Linkedin, WhatsApp) per acquisire nuovi clienti, oppure preferire media tradizionali come volantini, cartellonistica e passaparola?

La pubblicità diretta, come quella dei volantini lascia il tempo che trova. Il cliente che ha bisogno di un servizio in questo caso di una Ditta Edile , si rivolgerà ai motori di ricerca per trovare il professionista adatto alle proprie esigenze. Il mondo va così veloce che è impensabile di catturare l’attenzione tramite la cartellonistica o tramite un semplice volantino. Il passaparola è ancora un ottimo feedback , ma credo che oggi giorno la ricerca sul web è comunque il mezzo più importante , quindi possiamo dire che avere un sito web o una pagina Facebook è di vitale importanza.

Se dovessi gestire la pagina di una ditta edilizia, quale stile comunicativo sceglieresti per acquisire nuovi clienti? Una comunicazione prettamente professionale (concentrandosi sui servizi proposti, background, expertise, etc) oppure punteresti anche su contenuti informali e potenzialmente virali (attualità, meme, battute, etc)?

La comunicazione deve arrivare al potenziale cliente, che la maggior parte del volte non è esperto quanto il professionista. In questo caso pubblicare solo contenuti tecnici dell’edilizia può si confermare la professionalità dell’azienda ma al tempo stesso allontana il contatto umano e di fiducia che ha bisogno il cliente per avvicinarsi all’azienda.

Parlando di questioni tecniche, come dominio pensi sia meglio scegliere la ragione sociale dell’azienda (nome proprio del professionista o della ditta) o proporresti un dominio differente?E cosa faresti per migliorare il posizionamento del sito sui motori di ricerca?

Sceglierei sempre il nome del dominio che corrisponde al nome della ditta o del professionista. Per quanto riguarda il posizionamento, il contenuto lo fà da padrone. Quindi punterei su pagine “istituzionali” scritte con contenuti tecnici. Assocerei al sito da posizionare un blog in modo da creare sia contenuti tecnici ma anche pillore informative. L’ultimo ma non meno importante step, avvierei una campagna di link building cercando di far aumentare il trust del sito da posizionare.

Per quanto riguarda la user experience, quali informazioni sul sito web ritieni indispensabili per convertire un utente in potenziale cliente?

L’utente quando atterra su un sito web deve trovare il contenuto che si aspetta. Questa è la base della user experience. Basta pop up di iscrizione alla newsletter, Notifiche push e altri comportamenti che non fanno altro che far aumentare la percentuale di rimbalzo del sito. Se pensiamo che basti una CTA (call to action) per acquisire un lead ci sbagliamo. Il lead se non ha trovato il contenuto che stava cercando non verrà mai convertito in cliente. L’utente deve vivere il mondo del web con serenità non come un mondo che cerca di rubargli qualsia informazione. Purtroppo, chi lancia un sito web non ha mai pensando che sta lanciando un servizio al cliente bensì il sito web è stato visto sempre come un mezzo per aumentare il fatturato della propria azienda, lasciando da parte la qualità del servizio che si offre.

 

 

Ringraziamo Instapro per aver scelto la nostra webagency come partecipante a questo bellissimo confronto tra professionisti. Per leggere l’intervista a confronto sul sito originale, clicca qui