fbpx
RESTYLING SITO WEB - COSE DA NON FARE IN OTTICA SEO

RESTYLING SITO WEB – COSE DA NON FARE IN OTTICA SEO

Pianificare un periodico restyling del proprio Sito Web per aggiornare il proprio stile, fare un refresh dell’immagine aziendale e dei contenuti che vi son pubblicati, risulta una strategia vincente che aiuta a ottenere risultati significativi.

Ma tale strategia può essere un’arma a doppio taglio se tale decisione non viene condivisa insieme al Seo Specialist che segue il posizionamento del vostro sito web.

Alcuni aspetti fondamentali da tenere in considerazione prima di effettuare un restyling di un sito web sono:

  • La struttura degli url sarà modificata?
  • Analizzare il vecchio sito prima di sostituirlo con la nuova versione
  • Evitare che il nuovo sito in costruzione sia indicizzato dai motori di ricerca
  • Analisi del nuovo sito web prima di andare online

Vediamo ora in dettaglio ogni aspetto indicato:

Struttura degli url

In genere la struttura degli url viene modificata quando si sta decidendo di cambiare CMS (Content Management System).

Se ad esempio il vostro sito web ha la seguente sintassi url:

nomesito.it/categoria/nome-pagina.html

e il nuovo CMS utilizza la seguenti sintassi url:

nomesito.it/nome-pagina.html

è opportuno prendere nota di tutti i vecchi url per poi settare un redirect di tipo 301 per fare in modo che i vecchi url non vengano automaticamente reindirizzati in modo automatico e permanente a quelli nuovi.

Ignorando questa fondamentale regola si rischia, che molti visitatori si trovino nella serp del motore di ricerca ancora i vecchi url e che di conseguenza riscontrino degli errori 404 visitando la pagina in questione e sappiamo benissimo che a Google i 404 non piacciono.

Analizzare il vecchio sito prima di sostituirlo con la nuova versione

Prima di cancellare il vecchio sito , si consiglia un’analisi approfondita e per fare ciò consigliamo un software come Screaming Frog

Il software ci permettere di tenere in considerazioni fattori importanti in ottica di posizionamento, quali:

  • Miglioramento dei tag title e H1
  • Ottimizzazione della meta description
  • Velocità di caricamento del sito web
  • Miglioramento delle pagine che contengono contenuti poco leggibili
  • Eliminazione dei link rotti
  • Miglioramento delle immagini
  • Presenza di sitemap
  • Presenza di file robots.txt

Supponiamo che tale analisi non venga fatta, andremo online con il nuovo cms o con la nuova veste grafica senza sapere se si è fatto un passo avanti o se si è rovinato tutto il lavoro effettuato sulla Seo.

Evitare che il nuovo sito in costruzione sia indicizzato dai motori di ricerca

Mentre il sito è in fase di restyling , facciamo l’errore di metterlo in modalità manutenzione, così facendo ci troveremo d’avanti a due problemi:

  • Perdita di traffico organico
  • Il motore di ricerca indicizza la nuova versione del sito web e quindi tra le serp mostrerà che il sito è in manutenzione

Per ovviare alla perdita di traffico organico si consiglia la realizzazione del nuova versione del sito web su un altro hosting o magari in locale. Supponiamo di avere un e-commerce che quotidianamente ricevere degli ordini, mettere il sito in modalità manutenzione vuol dire semplicemente perdere fatturato.

Per quanto riguarda il passaggio dello spider inviato dal motore di ricerca, se non possiamo lavorare su un secondo server, consigliamo tramite il file robots.txt di aggiungere la seguente stringa:

User-agent: *
Disallow: /

Con questa regola informiamo il motore di ricerca che non deve indicizzare il sito.

Analisi del nuovo sito web prima di andare online

Siamo pronti per andare online ma ancora non è il momento giusto, consiglierei di effettuare l’ennesimo controllo verificando i seguenti aspetti:

  • Verificare i reindirizzamenti dei vecchi URL verso i nuovi tramite la regola redirect 301
  • Rimozione della regola di blocco indicizzazione impostata sul file robots.txt
  • Preparazione del file robots.txt indicando eventuali cartelle che il motore di ricerca non deve indicizzare
  • Analisi del nuovo sito
  • Verifica dei meta title e meta description
  • Controllare la presenza di eventuali errori 404
  • Inserire lo script Analytics
  • Utilizzare la Google Search Console caricando la nuova sitemap e verifica di evnetuali problemi dopo la messa online del sito.

Se non volete perdere ciò avete guadagnato sui motori di ricerca, se non volete perdere traffico, fatturato e specialmente se non volete far arrabbiare il vostro Seo Specialist , prima di effettuare un restyling di un sito web condividete la vostra decisione con i professionisti del settore.

Avete dei dubbi , volete effettuare un restyling del vostro sito web? Chiedete un preventivo gratuito